Che cos'è la contabilità dei ricavi totali?

La contabilità è il modo in cui un'azienda tiene traccia delle proprie prestazioni finanziarie e dei propri obblighi. Il conto profitti e perdite mostra un "quadro in movimento" delle prestazioni dell'azienda. Il bilancio è una "istantanea" della performance in un determinato momento nel tempo. Un bilancio deve equilibrare in quanto le attività meno le passività sono sempre uguali al patrimonio netto dell'azienda. Se le attività sono maggiori delle passività, la società ha un patrimonio netto positivo. Non esiste alcun metodo riconosciuto per la contabilizzazione dei ricavi totali, ma i ricavi totali sono importanti nel calcolo sia del conto economico netto che dello stato patrimoniale.

Ricavi totali

Le vendite di prodotti, servizi, royalties o redditi da locazione sono considerate entrate. Gli utili derivanti dalla vendita di attività, rimborsi di imposte sul reddito, debiti condonati o altri elementi insoliti possono essere contanti o reddito, ma non sono considerati ricavi. I ricavi totali meno le spese totali equivalgono all'utile netto. Tieni presente che un'azienda può avere un flusso di cassa positivo a causa dell'ammortamento, ma mostrare una perdita operativa e viceversa.

Metodo di contabilità in contanti

Il metodo di contabilità in contanti è un metodo semplice per sommare i ricavi o le vendite e sottrarre le spese per arrivare all'utile netto. Pensa a mettere tutto il denaro generato dalle vendite dell'attività in una scatola da scarpe. Quando paghi le bollette, rimuovi i contanti da quella scatola. Quanto denaro rimane alla fine del periodo, settimanale, mensile o alla fine dell'anno, è il profitto dell'azienda. Se la tua azienda riceve un assegno per servizi di consulenza nel mese di novembre, per i servizi forniti da novembre a febbraio dell'anno successivo, l'intero importo viene indicato come ricavi per il mese di novembre. Se esegui i servizi da novembre a febbraio ma non ricevi il pagamento fino a marzo, l'intero importo viene visualizzato come ricavi per marzo.

Metodo di contabilizzazione per competenza

Il metodo della competenza cerca di abbinare le spese di produzione delle vendite con le vendite nello stesso periodo di tempo. Ad esempio, se la tua azienda vende un servizio che viene pagato all'inizio dell'anno ma viene fornito durante tutto l'anno, come una polizza assicurativa, riceverai l'intero pagamento a gennaio. Ma la tua azienda non ha guadagnato l'intero pagamento fino a quando non ha fornito il servizio per l'intero anno. A gennaio sarebbe stato registrato solo un dodicesimo delle vendite. A febbraio, un altro dodicesimo delle vendite sarebbe stato registrato come entrate. D'altra parte, se hai venduto un prodotto per un valore di $ 100.000 a maggio con termini di 90 giorni, il tuo conto economico mostrerebbe un fatturato di $ 100.000 per maggio. I tuoi crediti dovrebbero riflettere i $ 100.000 che il tuo cliente ti deve. Quando il cliente paga effettivamente i $ 100.000 in agosto, 90 giorni dopo, i conti attivi diminuiranno di $ 100.000 e il tuo denaro aumenterà di $ 100.000. Tuttavia, i ricavi rimarrebbero invariati perché includono quei $ 100.000 a maggio.

avvertimento

L'Agenzia delle Entrate non consente a una società di passare dal metodo di contabilizzazione per cassa al metodo per competenza per evitare un maggiore obbligo di imposta sul reddito. Ad esempio, una società potrebbe non voler prenotare un grosso ordine a dicembre e aumentare il proprio reddito netto e il debito fiscale senza essere pagata anche per l'ordine. Potrebbero voler passare dall'accantonamento al contante in quel caso. La modifica è possibile, ma prima di procedere consulta il tuo commercialista e il tuo commercialista.

messaggi recenti